Matera Venosa e Menfi Il Pollino Certosa di padula
Index Le nostre proposte Gli incentive Le isole Itinerari Insoliti Tour in  Basilicata Ricordi di viaggio Contatto cerca .......

 

 
 
 
 

Un emozionante viaggio per conoscere le meraviglia della Basilicata. 

 

Vi faremo scoprire .....

Matera

Al viaggiatore che giunge per la prima volta a Matera, la scoperta di una città così particolare ed antica toglie il fiato.
Matera racchiude in sé uno dei centri storici più affascinanti d’Italia.
I suoi antichi rioni, i Sassi, sono una scultura gigantesca, un miracolo urbanistico nel quale è possibile scorgere tantissimi elementi che si riferiscono alle varie vicende storiche succedutesi nel corso dei secoli......

Il Parco delle Chiese Rupestri

Un fascino tutto particolare ha l’escursione nel Parco delle Chiese Rupestri del Materano che nasconde ricchezze naturalistiche e testimonianze storiche impensate.
Rocce nude e brulle che una bassa vegetazione lascia intravedere a ...

Lago di S.Giuliano

Contenuto nell'Oasi di San Giuliano con  gli ambienti principali, il fiume  e la gravina. Il tratto di fiume a monte del lago è un interessante esempio di ecosistema fluviale e presenta caratteristiche vegetazionali e faunistiche tipiche di questo habitat. Il lago è ricco di insenature e di bracci ed è racchiuso da due diversi tipi di sponda: quella sinistra, sul versante di Matera, è pianeggiante e digrada dolcemente verso lo specchio d'acqua; quella destra è invece più ondulata e declina, in alcuni tratti, con ripidi terrazzi. A valle dello sbarramento il fiume scorre in una gravina di suggestiva bellezza, una profonda forra scavata nella roccia calcarea dalla forza erosiva del fiume. Di estremo interesse è il contrasto della vegetazione che varia tra quella xerofila della sommità e quella igrofila del fondo della gravina; il salto tra le due fasce raggiunge i 50 metri.....

 

 

Montescaglioso
la città dei quattro Filosofi

A Montescagliosono un piccolo cenobio esistente fin dai primi decenni del secolo XI°, acquisisce una notevole importanza quando il paese diventa sede di una contea normanna, infeudata alla famiglia dei Macabeo. A partire dal 1065 i Conti Normanni di Montescaglioso concedono al monastero alcune chiese del paese e soprattutto numerosi feudi e casali fortificati situati lungo la costa jonica e nelle aree interne alla Basilicata ....

 

Miglionico

Detta anche la piccola Napoli, ospita Il polittico di G.Battista Cima da Conegliano
Basilica Pontificia Santa Maria Maggiore,

Il poderoso Castello del Malconsiglio
sede della Congiura dei Baroni del 1485......

Venosa

La città, adagiata su un pianoro a circa 400 metri sul livello del mare, alle cui falde scorrono il torrente Rendina ed il Lampeggiano o Fiumara di Venosa (forse il “pauper aquae Daunus” di Orazio) si trova ai confini con la Puglia. E’ certamente la città più antica della Basilicata come testimoniano numerose armi e suppellettili preistoriche rinvenute nei dintorni e conservati nel “Museo Lapidarium”.....


 

 

Melfi

Le origini di Melfi risalgono alla preistoria, come testimonia il materiale neolitico rinvenuto nel territorio, poi divenne romana e di quest'epoca rimangono rovine di una villa con tracce di mosaici. Con i Longobardi raggiunge una certa importanza sulla Valle dell'Ofanto, poi, coi Normanni, diventa capoluogo politico e amministrativo....

il Bosco Magnano (Pollino)

Bosco Magnano. Con l'istituzione nel 1981 del Parco Regionale del Pollino l'area è stata gestita come riserva Naturale Orientata. Il bosco, un'associazione mista di Cerri (Quercus cerris) e Faggi (Fagus sylvatica), è caratterizzato, alla confluenza del Peschiera con il Frida, da una vegetazione ripariale con predominanza di Ontano napoletano (Alnus cordata). Le specie animali presenti sono: Salamandrina tergiditata, Tritus italicus, Bombina variegata e Rana italica. Nella primavera del 1994, sono stati avvistati più volte, e addirittura filmati, due cuccioli di lontra (Lutra lutra) nel Torrente Peschiera (A. Rossi).

 

Rivello

Il carattere di questo splendido paese è immediatamente comprensibile, l'agglomerato urbano lascia incantati. Il colpo d'occhio del panorama che si osserva appena giunti nei pressi è incantevole. Le emozioni si moltiplicano quando si entra all'interno dell'abitato di impianto medievale,  un belvedere incantevole su tutta la Valle del Noce ed in particolare sul complesso del Convento dei Cappuccini....

 

 

 

S.Costantino e S.P. Albanese

La comunità albanese del Pollino ha quasi si cinque secoli di storia, ed è una delle più radicate e originali d'Italia. Gli arbëreshë traversarono lo Jonio tra il 1470 e il 1540 per sfuggire all'invasione turca, e si insediarono senza problemi nella zona intorno al massiccio grazie alla buona accoglienza della popolazione locale. In San Paolo Albanese (Shën Pali), San Costantino Albanese (Shën Kostadini), sono ancora in uso i costumi tradizionali albanesi, indossati soprattutto dalle donne anziane. Un grande entusiasmo, d'altronde, continua a circondare le feste tradizionali albanesi, come la danza della Vallija che si celebra il martedì dopo Pasqua a Frascineto e a Civita, o la festa della Madonna della Stella di San Costantino Albanese che si tiene la seconda domenica di maggio. Le celebrazioni di San Rocco a San Paolo Albanese culminano nell'antica danza del falcetto e nella grande processione posto d'onore la himunea, un imponente covone faticosamente costruito con migliaia di spighe di grano offerte dai fedeli del paese....

 

Maratea

L’incantevole costa lucana del Golfo di Policastro, Il vecchio borgo del centro di Maratea giace ai piedi del Monte S. Biagio ove si trova la statua del Redentore ed il Santuario. Qui unica e suggestiva è la vista panoramica che si gode volgendo lo sguardo sia verso nord che verso il mar di Calabria. Le chiese, i loggiati, i portali, i balconi ricamati in ferro battuto, i selciati che scorrono stretti e tumultuosi come ruscelli.....

 

 

 

Trecchina

Già fortezza lombarda fu successivamente distrutto dai saraceni ( X sec.) e quindi ricostruito in epoca normanno-sveva. Malgrado i notevoli danni subiti dal terremoto dal 1783 e del 1854, conserva ancora numerosi edifici ottocenteschi di buon pregio e tutti ornati di portali in pietra scolpita e lunghe balconate sorrette dal ferro battuto. La rigogliosa villa posta al centro del nucleo abitativo fa da sala di "ricevimento" a chi, giunge a Trecchina per trovare pace e ristoro. Adiacente a questo verde-perenne sorge la Chiesa di S. Michele della prima metà del XIX secolo .....

 

Certosa di Padula

Padula s'erge su un colle, a 700 metri di altezza tra i picchi della Serra Longa (1.053 metri) e del Rifugio della Forestale sui Monti della Maddalena (1,075 metri) al limite sud orientale del Vallo di Diano.

Del Centro Antico di Padula vanno citate in modo particolare la Chiesa di S. Michele (che custodisce alcune antiche pergamene di eccezionale interesse), la Chiesa dell'Annunziata (dove si trova l'Ossario dei Trecento di Pisacane), il Palazzo Romano (XVIII sec.), la Casa natale di Joe Petrosino, la cinquecentesca Piazza e gli edifici del Borgo Medievale, dove si segnala il Portale di ingresso al Palazzo Distasio, conosciuto anche come Palazzetto Sanseverino .....

 

Grementum (Grumento Nova)

Esso è diretta filiazione di “Grumentum”, nome dell’antica colonia romana, con l’aggiunta di “Nova”.

Qui si possono ammirare la Cappella Giliberti , risalente al 1860 e i resti dell'imponemte Castello San Severino , dell’XI sec., la cui scuderia conserva una serie di affreschi settecenteschi dai pittori Perrone ed Altobella, raffiguranti degli angeli con lira.  La Cappella gentilizia S. Caterina (3/a), con corte antistante e pregevole portale in pietra del 1713. ....


.... e tanto altro ancora

 


QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

 da calcolare in base al numero dei partecipanti

 

LA QUOTA COMPRENDE:

  •  Sistemazione in camere riservate in doppia in HTL 3*sup / 4*;

  •  Pensione completa dalla cena del 1° giorno alla colazione dell'ultimo;

  •  Bevande incluse (1/4 di vino 1/2 acqua);

  •  Accompagnatore d'agenzia;

  •  Guide locali come da programma;

  •  Ristoranti (con menu caratteristici);

  •  Assicurazione medico no-stop;

LA QUOTA NON COMPRENDE

  •  Bus GT

  •  Ingressi ai siti da visitare

  •  facchinaggio

  •  Tutto quello non compreso alla voce "la quota comprende"